Il Cammino Neocatecumenale inizia una “Grande Missione” nelle piazze di tutto il mondo


In 120 nazioni e 10.000 piazze

 

05.04.2013.- Domenica prossima avrà inizio una “Grande Missione” in migliaia di piazze di città di tutto il mondo. A motivo dell’Anno della Fede, il Cammino Neocatecumenale si è offerto per realizzare nelle piazze di tutte le città del mondo cinque catechesi durante le domeniche del tempo pasquale. Questi incontri, che inizieranno domenica 7 Aprile, avranno luogo nelle piazze vicine alle parrocchie dove, quelli che lo desiderano, potranno continuare poi in qualche gruppo della parrocchia. In queste cinque domeniche si daranno risposte ad alcune domande come queste: Chi è Dio per te? Hai sperimentato nella tua vita che Dio esiste? Tu, perché vivi? Che cos’è la Chiesa?

La “Grande Missione” si realizzerà in 120 nazioni e in circa 10.000 piazze di tutto il mondo. A Roma, per es., saranno 100 piazze e a Madrid più di 50 quelle che accoglieranno le diverse catechesi. Con esse si vogliono aiutare le persone ad avere un “incontro” con Gesù Cristo, mediante l’ascolto della Buona Notizia: il kerigma della nostra salvezza.

L’idea è nata dopo che il Potificio Consiglio per i Laici e il Pontificio Consiglio per la Nuova Evangelizzaione chiesero all’Èquipe Responsabile del Cammino Neocatecumenale – Kiko Argüello, Carmen Hernández e il sacerdote Mario Pezzi – come il Cammino pensava di dare un contributo all’Anno della Fede, proclamato da Benedetto XVI.

Questa “Grande Missione” coincide con le parole che il Papa Francesco ha pronunciato recentemente, nelle quali indica la necessità che la Chiesa “esca da se stessa per andare alle periferie”, e con altri messaggi da lui pronunciati quando era ancora Arcivescovo di Buenos Aires nei quali si sottolinea l’urgenza di uscire nelle strade e nelle piazze per evangelizzare.

Il Papa Francesco ha dato il Suo appoggio all’iniziativa

 

La responsabile del Cammino Neocatecumenale in Argentina venne incaricata di presentare il progetto all’allora Card. Bergoglio, poco prima del suo viaggio a Roma, per partecipare al Coclave nel quale sarebbe risultato eletto Nuovo Pontefice della Chiesa. Al conoscere l’iniziativa manifestò la sua allegria e il suo appoggio ed augurò che portasse frutti abbondanti.

Inoltre, l’Iniziatore del Cammino, Kiko Argüello, ebbe occasione di salutare brevemente Papa Francesco nella residenza di Santa Marta. Durante l’incontro, il Pontefice si diresse verso di lui, dicendogli con un sorriso: “Che macello che hai messo in piedi, ma ora devi continuarlo”!